I Palazzi Pavone

Marzo 20, 2021 by  
Filed under Gioia Nota, Storia

Chiesa di San Rocco, iscrizione di don V. Angelillo in onore di don Girolamo Pavone

La famiglia Pavone ha dato molti personaggi illustri a Gioia del Colle.

Il canonico don Girolamo Pavone, nella prima metà dell’Ottocento ampliò la Chiesa di San Rocco, abbellendola con un campanile che richiama lo stile di quello eretto in piazza San Marco a Venezia.

La nuova Chiesa viene realizzata dal pio ed umile sacerdote anche grazie alle donazioni di numerosi concittadini. Direttore dei lavori è stato l’architetto Vincenzo Castellaneta, padre del noto pittore Enrico. La costruzione viene ultimata nel 1870.

Tra la prima e la seconda arcata interna della Chiesa, quella che permette di accedere alla sagrestia, vi è una lapide marmorea con la seguente epigrafe di don Vincenzo Angelillo: Sac. Can. (Sacerdote Canonico) Girolamo Pavone 16 maggio 1824-11 dicembre 1892. Visse una vita di purezza di santità. Infaticato e savio fondò questa Chiesa con l’opra, col zelo, col sacrificio. Direttore Spirituale della Congrega fervido propulsore di amore e di pace col dolce imperio della parola semplice riaddusse le anime dai flutti e le tempeste umane alla sponda fiorita dei cieli. Umile vessillifero del Signore morì benedetto e lagrimato. Memore la Confraternita S. Rocco ne glorifica il nome. Read more

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.