Un cortometraggio animato sui Peucezi

Il 18 aprile 2024 a Bari nel palazzo della Provincia, a cura del Lions Club Patto di Amicizia “Terra dei Peucezi”, Distretto della Puglia, è stato presentato il cortometraggio “Alla scoperta della Peucezia  con Plàturo e Medella”. Sono intervenuti il sindaco della Città  Metropolitana di Bari, Antonio De Caro,  il Direttore del Dipartimento Turismo, Economia […]

Print Friendly, PDF & Email

Locandina della presentazione del cortometraggio “Alla scoperta della  Peucezia”

Il 18 aprile 2024 a Bari nel palazzo della Provincia, a cura del Lions Club Patto di Amicizia “Terra dei Peucezi”, Distretto della Puglia, è stato presentato il cortometraggio “Alla scoperta della Peucezia  con Plàturo e Medella”.

Sono intervenuti il sindaco della Città  Metropolitana di Bari, Antonio De Caro,  il Direttore del Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia, Aldo Patruno,  il Delegato Direzione Regionale Musei Puglia, Francesco Longobardi,  il Direttore del Museo Archeologico e del  Castello di Gioia del Colle, Fabio Galeandro,  il Docente di Archeologia dell’Università degli Studi di Bari e Direttore  dello scavo archeologico di Monte Sannace Paola Palmentola,  il Fondatore del Patto di Amicizia Lions “Terra dei Peucezi”, Giuseppe D’Aprile,  il Governatore Lions Puglia, Leonardo Potenza.

Il cortometraggio è opera del nostro concittadino, il regista Gianni Donvito.

Come ha sottolineato Aldo Patruno, la Regione Puglia, insieme al Ministero dei Beni Culturali e all’Università degli Studi di Bari, è orgogliosa di presentare questo cortometraggio di animazione dedicato alla scoperta della Peucezia. Un modo per far cooperare le Istituzioni intorno alla valorizzazione del patrimonio archeologico, alla conoscenza delle radici. E per altro verso ringraziare il Patto di Amicizia Terra dei Peucezi e i Lions, 32 Club addirittura che hanno lavorato a questo progetto straordinariamente importante sia a fini divulgativi perché è un prodotto per le scuole, facilmente divulgativo, scaricabile attraverso un QR code e quindi facilmente diffondibile, ma per altro verso è un prodotto scientificamente, accademicamente e culturalmente di grande rilievo che serve ad accompagnare questo processo di riscoperta delle nostre origini, di valorizzazione della memoria delle radici che nella nostra strategia sono fondamentali per proiettarci nel futuro con le ali dell’innovazione. Ecco, un linguaggio contemporaneo per andare a fondo alle radici di che cos’è la Puglia, di perché oggi la Puglia è così di successo. È possibile visionare il cortometraggio sia inquadrando il QR code presente nel Castello di Gioia, sia digitando il seguente link: https://youtu.be/gtEFcBFIv2w?si=nOP0NZYGzFbMOa8k.

Un fotogramma del cortometraggio

Il cortometraggio, superando un ipotetico interesse campanilistico, mette in luce l’importanza del sito di Monte Sannace all’interno della Peucezia e dell’intera Puglia, sottolineando la vivacità e l’intraprendenza della popolazione che la abitò e le ulteriori conoscenze che potremmo ottenere attraverso regolari campagne di scavo, dal momento che meno della metà dell’insediamento è venuto alla luce e degli straordinari reperti che sono stati rinvenuti attraverso i quindicinali interventi annuali conseguenti agli scavi operati da studenti e docenti della facoltà di Archeologia dell’ Università degli Studi di Bari.

Il filmato sarà messo a disposizione delle scuole, per coniugare due importanti finalità che l’istruzione scolastica si pone: quella di far conoscere la storia e le bellezze del territorio in cui gli studenti vivono e quella di apprezzare il lavoro, l’ingegno e l’impegno dei nostri antenati, favorendo nei giovani l’amore per la propria terra.

Di seguito riporto alcune notizie sul regista gioiese Gianni Donvito, autore del cortometraggio, riprese al sito Corsi Corsari da seguente link https://www.corsicorsari.it/insegnanti/gianni-donvito/.

Gianni Donvito è regista (documentari e video in animazione stop motion).

È musicista-autore (composizione di colonne sonore) regolarmente iscritto alla SIAE.
Laureato al DAMS di Bologna (città in cui ha vissuto dal 1996 al 2006), con indirizzo cinematografico e una tesi sul cinema in Puglia, si è trasferito e ha vissuto a Roma dal 2006 al 2016, dove ha fondato Ateneriena Produzioni www.ateneriena.net Oggi vive tra Milano e Locarno. Tra i suoi lavori in animazione, il videoclip “Oltre Frontiera” di Federica Baioni 4tet (7 passaggi televisivi Rai tra cui “doreciakgulp” del Tg1 e “Linea Notte” del Tg3).

©  È consentito l’utilizzo del contenuto di questo articolo per soli fini non commerciali, citando la fonte e il nome dell’autore.

 

Print Friendly, PDF & Email

24 Giugno 2024

  • Scuola di Politica

Inserisci qui il tuo Commento

Fai conoscere alla comunità la tua opinione per il post appena letto...

Per inserire un nuovo commento devi effettuare il Connettiti

- Attenzione : Per inserire commenti devi necessariamente essere registrato, se non lo sei la procedura di LOGIN ti consente di poter effettuare la registrazione istantanea.

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.