Regionando: La Povertà In Puglia (seconda parte)

dicembre 23, 2007 by  
Filed under Attualità

poverta2Seconda Parte

Adriano Olivetti considerava la ricchezza come condivisione non come accumulazione. Marco Zupi nel suo: "Si può sconfiggere la povertà? (Laterza,2003) ha tentato di superare la povertà connessa soltanto all'indicatore economico. All'alba del 2000 le rilevazioni ufficiali hanno recepite questa impostazione in tutte le sedi internazionali e oggi anche a livello della nostra Regione la definizione concordata è la seguente: "povertà è l'insufficiente  disponibilità, controllo e gestione delle risorse naturali, finanziarie, organizzative e umane che permettono alle persone di operare le proprie scelte e di vivere dignitosamente, normalmente si potrebbe aggiungere" (cfr.Zupi). Questa definizione della povertà serve per svelare la contraddizione e l'ambiguità della corrente culturale dell'"abile povero".

Quest'ultima ci induce  di continuare ad approvare e a far permanere  la povertà come "dato di natura" ovvero "attività criminale", "costo da pagare per il progresso".

Read more

Regionando: La Povertà  In Puglia (prima parte)

dicembre 22, 2007 by  
Filed under Attualità

povertaLa Puglia del 2007 è una Regione del "paradosso". Nella nostra regione la convivenza con la modernità, prodotta con le risorse pubbliche, non ha sconfitto la povertà anzi l'ha acutizzata. La povertà in Puglia ha i tratti comuni della povertà mondiale: della fame mentre continuano ad aprirsi gli ipermercati, di vivere senza una casa mentre anche nei piccoli centri si continua a costruire e si inizia a registrare l'offerta immobiliare superiore alla domanda, per cercare lavoro i giovani sono costretti ad emigrare, la partecipazione alle decisioni della vita pubblica è impossibile, essere ammalati e non riuscire a essere visitati dal medico del Servizio Sanitario è diventata una regola, recarsi al Pronto Soccorso e non essere accettati è un dato quotidiano, gli spazi pubblici sempre più riserve  della clientela.

Read more

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.