Il Circolo Unione di Gioia del Colle compie 150 anni

La fondazione del  Circolo Unione di Gioia del Colle risale al 1868 come Circolo Nazionalista Sannace, denominazione che condensava un doppio significato: da una parte sottolineava il sentimento antiborbonico e lo spirito unitario e nazionale della nuova Italia postrisorgimentale che si stava diffondendo anche nella nostra terra e dall’altra faceva emergere lo spirito campanilistico, legato  alla tradizione e alla storia locale ed in particolar modo alla presenza  del primo nucleo abitativo insediatosi nel territorio di Gioia, quello di Monte Sannace.

Quest'anno, dunque, ricorre il 150° anniversario della sua fondazione, periodo che ha visto i componenti del Circolo coinvolti nelle vicende locali legate al momento post-unitario ed essere particolarmente presenti nella storia risorgimentale e in quella politico-economica di Gioia del Colle, anche con figure significative nella conduzione della gestione comunale.
Inizialmente i soci aderenti al Circolo appartenevano a famiglie nobili, facoltose o del mondo agrario, come i Calabrese, Carano, Cassano, Monte, Pagano, Prisciantelli, Soria, Taranto, molti dei quali sono diventati medici, avvocati, professori e hanno preso parte attiva alla vita politica cittadina fino a ricoprire il ruolo di sindaco o di assessori.

Dalla documentazione presente nell’Archivio Storico del Comune di Gioia del Colle veniamo a conoscenza che il Circolo, dopo una prestigiosa sede provvisoria  nel castello normanno-svevo, la Giunta municipale in data 7/9/1901 concede in fitto in  locazione temporanea un locale nell’ex Convento di San Francesco al Circolo Giovanile Unione e Progresso. Tale contratto è stato ripetutamente

Read more

Andrea Benagiano

ottobre 1, 2009 by  
Filed under Gioia Nota

 

A. BenagianoNasce a Gioia del Colle il 1° ottobre 1904 da Giuseppe Benagiano e da Crescenza Passiatore.

Frequenta a Gioia fino al V Ginnasio, poiché il nostro Liceo Comunale viene istituito più tardi, nel 1925. Completa gli studi liceali presso il R. Liceo Cagnazzi di Altamura. Si iscrive alla facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Bologna, dalla quale si trasferisce a Bari non appena qui  viene istituita l'Università ( 1925 ). Concluso il triennio un suo professore, il senatore Amedeo Perna, viene trasferito dall'Università di Bari a quella di Roma, per dirigere la cattedra di Odontoiatria; anche il nostro lo segue e  completa i suoi studi laureandosi in medicina, non ancora venticinquenne, nel mese di luglio del 1929.

Prosegue gli studi, conseguendo la specializzazione in Odontoiatria presso l'Università di Roma nel mese di luglio del 1931. 

Per due anni svolge servizio volontario presso la clinica odontoiatrica  dell'Università di Roma, finché nel 1933 inizia la sua carriera  come Assistente del reparto di Ortodonzia presso l'Istituto Superiore di Odontoiatria " George Eastman ", sempre a Roma, occupandosi di ortopedia dento-maxillo-facciale.

L'Ospedale Eastman, inaugurato il 21 aprile 1933 da Mussolini, è stato voluto dal filantropo americano Geoge

Read more

Vito Svelto

ottobre 29, 2007 by  
Filed under Storia

Vito SveltoFratello maggiore del prof. Orazio Svelto, di cui è più anziano di due anni, nasce a Gioia del Colle il 19 agosto 1934. Dopo aver completato gli studi classici nel nostro paese si iscrive alla Facoltà di Ingegneria Elettrotecnica del Politecnico di Milano. Si laurea con il massimo dei voti nel 1958, discutendo una tesi in Elettronica.

Appena laureato nel 1958 inizia la sua attività scientifica sotto la guida del prof. Emilio Gatti presso il C.I.S.E. di Milano, un laboratorio di ricerca sorto qualche anno prima, con lo scopo di sviluppare studi nel campo delle applicazioni pacifiche dell'energia nucleare.

Negli anni 1959 e 1960,  essendo risultato vincitore di una borsa di ricerca della Pirelli, si trasferisce negli Stati Uniti.

Lavora a New York presso il Brookhaven National Laboratory, in collaborazione con i più famosi scienziati del tempo.

Conclusa l'esperienza americana torna a Milano, dove lavora presso il C.I.S.E. come ricercatore  nel settore della strumentazione elettronica e dei rilevatori di radiazione. Si segnala soprattutto per gli studi che attengono alle misure di intervalli di tempo molto brevi, i cui risultati lo portano a socializzare le sue scoperte in convegni internazionali di alto livello, a Parigi, a Vienna, a Strasburgo, a Belgrado…

Read more

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.