Figure preistoriche nel territorio di Gioia ?

giugno 23, 2016 by  
Filed under Storia, Territorio & Ambiente

Sergente Romano - copertinaUn nostro concittadino, Gabriele Orfino Tancorre, durante  una ricognizione avvenuta nel 2007, nella contrada Vallata, teatro degli avvenimenti che videro coinvolto il sergente filoborbonico Pasquale Romano, in contrasto con  la decisione plebiscitaria di annessione delle nostre terre al Regno sabaudo, fece delle scoperte, a dir suo, eccezionali.

In quel territorio, a confine dei Comuni di Gioia, Laterza e Castellaneta, si trovò alla presenza di qualcosa di insolito: delle linee  che gli parve raffigurassero tre figure preistoriche tracciate al suolo, aventi ognuna la dimensione di circa 200 x 300 metri.

La scoperta della prima immagine, che avvenne casualmente al confine tra Gioia e Laterza, aveva una forma simile a quella di un  ‘ pastore ‘, mentre le altre due furono frutto di ricerche programmate a seguito di quel primo ritrovamento.

La seconda figura preistorica, trovata anch’essa a confine tra i territori di Gioia e di Laterza è stata chiamata ' il cacciatore ‘ mentre l’altra , confine tra Gioia, Laterza e Castellaneta  è stata chiamata ‘ il danzatore ‘, nomi rivenienti dalla analogia con quelle immagini.

Read more

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.