Il monumento a Giuseppe Garibaldi

Il 4 luglio 2007 ricorre il 2° centenario della nascita dell'Eroe dei due Mondi: Giuseppe Garibaldi. Il nostro Comune ha voluto ricordare ed onorare questo grande personaggio, sostenitore e fautore dell'Unità d'Italia, non solo intitolandogli una delle strade più importanti del Paese, ma dedicandogli anche un busto marmoreo, posizionato in una piazza centrale, proprio nei […]

Print Friendly

Monumento a Giuseppe GaribaldiIl 4 luglio 2007 ricorre il 2° centenario della nascita dell'Eroe dei due Mondi: Giuseppe Garibaldi.

Il nostro Comune ha voluto ricordare ed onorare questo grande personaggio, sostenitore e fautore dell'Unità d'Italia, non solo intitolandogli una delle strade più importanti del Paese, ma dedicandogli anche un busto marmoreo, posizionato in una piazza centrale, proprio nei pressi della piazza principale, nella quale, il 21 ottobre 1860 la popolazione gioiese fu chiamata ad esprimere la propria adesione al Regno D'Italia, dopo l'impresa dei Mille, capitanata da Garibaldi.

Quando infatti si diffonde la notizia della morte di Garibaldi, avvenuta a Caprera il 2 giugno 1882, all'età di 75 anni, anche il Consiglio Comunale di Gioia si riunisce e nella seduta del 17 giugno 1882 decide di tributare solenni onoranze per il defunto Eroe, tra le quali figurava  l'erezione di un busto per l'estinto. Tale deliberazione, venne approvata appena sedici giorni dalla morte di Garibaldi. 

Il 24 agosto 1882 il Comune dà l'autorizzazione all'architetto Cristoforo Pinto di commissionare allo scultore Primo Giudici, di Milano, un busto raffigurante Garibaldi, da poggiare su un alto basamento costituito di uno zoccolo sormontato da due colonne squadrate a forma di parallelepipedo che si rastremano verso l'alto. Il prezzo stabilito per l'opera, grazie all'intermediazione del Pinto venne stabilito in £. 2.750.

Monumento a Giuseppe GaribaldiNella successiva riunione del 5 settembre 1882 il Consiglio delibera lo stanziamento di L. 4.000 per la costruzione di un monumento a Garibaldi, da erigere nella villa di S. Francesco ( l'attuale Piazza Umberto I ) e di proclamare il lutto cittadino di 3 mesi per ricordare l'illustre patriota.

La spesa per la realizzazione del monumento  gravò  per un sesto a carico della Camera di Commercio ed Arti della Provincia di Bari, la quale con delibera del 2 giugno 1882 aveva deciso di erogare un contributo per quei Comuni della Provincia che avessero voluto erigere un monumento a Giuseppe Garibaldi.

A giugno del 1891 iniziano i lavori per la costruzione del piedistallo per situare  il busto di Garibaldi.

La messa in opera del busto avviene nel 1901; intorno al monumento viene posizionata una ringhiera metallica con cancello.

Il 19 marzo 1893 il Consiglio Comunale decide di cambiare il nome  di alcune piazze e tra queste il Largo S. Francesco, su cui insiste il monumento a Garibaldi, che da allora si chiama Piazza Umberto I.

Nell'ambito del progetto ' La Scuola adotta un monumento ', promosso dall'Assessorato alla Pubblica Istruzione e cultura del Comune di Gioia del Colle, nel corso dell'anno scolastico 2002-2003  la Scuola Media Statale ' Francesco Paolo Losapio ' ha scelto di adottare proprio il monumento dedicato a Giuseppe Garibaldi, che si trova nel giardino antistante la stessa Scuola, producendo altresì nel 2004 una pubblicazione sul lavoro svolto.

©  E' consentito l'utilizzo del contenuto di questo articolo per soli fini non commerciali, citando la fonte e il nome dell'autore.

Print Friendly

21 luglio 2007

  • Scuola di Politica

Inserisci qui il tuo Commento

Fai conoscere alla comunità la tua opinione per il post appena letto...

Per inserire un nuovo commento devi effettuare il Connettiti

- Attenzione : Per inserire commenti devi necessariamente essere registrato, se non lo sei la procedura di LOGIN ti consente di poter effettuare la registrazione istantanea.

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.