Piazza del Plebiscito o Plebiscito

21 ottobre 2009 Autore:  
Categorie: Gioia Nota, Storia, Turismo

Piazza PlebiscitoDopo aver constatato che Gioia aveva raggiunto gli 11.000 abitanti, il Decurionato nella seduta del 6 giugno 1824 ritiene che sia giusta  l'esigenza di costruire una piazza.

Gioia a quell'epoca aveva dei luoghi aperti, utilizzati per diverse finalità. Vi erano degli spiazzi che erano frequentati  nelle ore pomeridiane dai braccianti in cerca di lavoro, poichè lì incontravano i signori in cerca di manodopera per  le loro terre; vi erano degli spazi ampi, in cui si svolgevano le fiere e i mercati. Quelli più antichi erano situati di fronte alla Chiesa di San Francesco, di fronte al Castello normanno-svevo e alla periferia del paese, in direzione est verso Noci. In questi casi non si può parlare di una vera e propria piazza, essendo, quelli, luoghi privi di cura e di regolare manutenzione; spesso erano zone di accumulo  e di depositi vari e, quindi, anche in rilevato rispetto al livello della strade adiacenti. 

Continua la Lettura

Novità sul simbolo cristiano per eccellenza

12 ottobre 2009 Autore:  
Categorie: Storia, Turismo

1. Chiesa di S. Antonio con luminarie per la Festa del CrocifissoLa sera del 12 settembre 2009, nella Chiesa di S. Antonio, ha avuto luogo un interessante “fuori programma” nelle manifestazioni in onore del SS. Crocifisso: la presentazione del libro di Michele Loconsole, “Il segno della croce. Storia e liturgia”, con cui il giovane autore ha illustrato i risultati delle sue indagini sulla devozione per la S. Croce nei primi secoli dell’era cristiana, sfatando alcuni luoghi comuni. Il pubblico, conquistato dalla semplicità, dall’immediatezza e dal fascino delle sue parole, ha così potuto conoscere un alacre studioso di storia delle maggiori reliquie della Passione di Gesù, come la Sindone, la corona di spine, il cartiglio con il titulus ovvero l’iscrizione identificativa del condannato, fissata sulla sommità della croce – per Gesù, con le lettere dell’acronimo I(esus) N(azarenus) R(ex) I(udeorum).

Continua la Lettura

Piazza Cristoforo Pinto

6 ottobre 2009 Autore:  
Categorie: Senza categoria

Piazza PintoIl 7 settembre 1931 il  Podestà, avv. Vincenzo Castellaneta, delibera di  pagare un fitto per l'Ortale Sannelli per uso delle due  fiere annuali ( quella di San Filippo e  l'altra detta di  Santa Sofia ) e  del mercato settimanale, perché l'unico largo di proprietà comunale, il Campo della Fiera,  è stato occupato per la costruzione  del Campo Sportivo del Littorio. Infatti il giardino di Piazza XX Settembre è sistemato per cui il mercato settimanale è stato spostato nelle strade adiacenti Piazza XX Settembre. Si parla di sistemare una grande Piazza che dovrà sorgere sul suolo da espropriarsi dai signori  Virginia Sannelli, Minoia e Pugliese di circa 20 ettari a ovest di via Flora e confinante con via Mergellina e viale del Casino ex Sannelli, il cui fitto è di £.2000 annue.

Il 16 ottobre 1933 in Consiglio si parla della costruzione di una Piazza  e della sistemazione di strade interne, come da  progetto  dell'ingegnere comunale Filippo De Bellis. La mancata manutenzione delle strade, che si erano rovinate, aveva causato il ristagno delle acque

Continua la Lettura

Andrea Benagiano

1 ottobre 2009 Autore:  
Categorie: Gioia Nota

 

A. BenagianoNasce a Gioia del Colle il 1° ottobre 1904 da Giuseppe Benagiano e da Crescenza Passiatore.

Frequenta a Gioia fino al V Ginnasio, poiché il nostro Liceo Comunale viene istituito più tardi, nel 1925. Completa gli studi liceali presso il R. Liceo Cagnazzi di Altamura. Si iscrive alla facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Bologna, dalla quale si trasferisce a Bari non appena qui  viene istituita l'Università ( 1925 ). Concluso il triennio un suo professore, il senatore Amedeo Perna, viene trasferito dall'Università di Bari a quella di Roma, per dirigere la cattedra di Odontoiatria; anche il nostro lo segue e  completa i suoi studi laureandosi in medicina, non ancora venticinquenne, nel mese di luglio del 1929.

Prosegue gli studi, conseguendo la specializzazione in Odontoiatria presso l'Università di Roma nel mese di luglio del 1931. 

Per due anni svolge servizio volontario presso la clinica odontoiatrica  dell'Università di Roma, finché nel 1933 inizia la sua carriera  come Assistente del reparto di Ortodonzia presso l'Istituto Superiore di Odontoiatria " George Eastman ", sempre a Roma, occupandosi di ortopedia dento-maxillo-facciale.

L'Ospedale Eastman, inaugurato il 21 aprile 1933 da Mussolini, è stato voluto dal filantropo americano Geoge

Continua la Lettura

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.