Il Presepe Vivente a Monte Sannace: Riflessioni

Natività Presepe ViventeLa Comunità di Santa Maria Maggiore, in occasione delle festività del Santo Natale, offre alla cittadinanza la proposta del Presepe Vivente contenente un messaggio di  speranza e di pace per tutti, giungendo così, dopo un anno di pausa, all'undicesima edizione.
La realizzazione scenografica di questa undicesima  edizione sarà presentata alla cittadinanza, con visita guidata, il giorno 30 dicembre 2007 dalle ore 10,00 alle ore 21,00 e avverrà presso la struttura di Monte Rotondo, meglio conosciuta come "Monte Sannace".
L'Amministrazione Comunale di Gioia del Colle metterà a disposizione gratuitamente un bus navetta che partirà da piazza Plebiscito nei seguenti orari:
ore 10,00 – 11,00 – 16,00 – 17,00 – 18,00 – 19,00 – 20,00.
Gesù, Parola di Dio fatta carne, si rende presente tra noi con l'avvenimento della sua nascita e permane tra noi oggi col mistero della Santa Messa dove si fa pane vivo manifestandosi quotidianamente, come testimonia  la Beata suor Elia di San Clemente, nostra conterranea,"… fare la Comunione  non è un incontro spirituale, è il Signore Gesù che si incontra materialmente, fisicamente…"  è

Continua la Lettura

“Chissà  se ieri pioverà “, diario di bordo della “disabilità ” di Olimpia Riccio

28 dicembre 2007 Autore:  
Categorie: Eventi & Tempo Libero

olimpia-riccioSi investono "fiumi di energia" per rappresentarsi agli altri, per raccontarsi che si è normali, ma cos'è la normalità? "Spesso… mancanza di attenzione, pregiudizio, competizione… bugie, volgarità, superficialità…" praticamente la mancanza di tutto ciò che in un disabile assume la connotazione di "deficit". Un'analisi vera, audacemente spietata, racchiusa in un quaderno – diario in cui Olimpia Riccio nel ruolo di insegnante di sostegno ed investigatrice "emotiva", scandaglia ed interpreta le emozioni di chi ha scelto di declinare quel diverso dolore da cui i più rifuggono. Continua la Lettura

La lettera di Mariantonietta per il S. Natale

25 dicembre 2007 Autore:  
Categorie: Eventi & Tempo Libero

Presepe NatalizioE' il Santo Natale e mi fa piacere inviare a tutti i migliori auguri per un grandioso Natale ricco di emozioni, quelle vere, che fanno crescere gli uomini di buona volontà. Con l'occasione voglio riportare un articolo scritto, qualche tempo fa da Mario Giordano, che mi sembra estremamente attuale e veritiero:

"Carissimo Gesù Bambino, avrei voluto scriverti una lettera, come facevo tanto tempo fa, ma mi hanno detto che quest'anno alla tua festa, tu non sei stato invitato. Che Strano, eh? Ci saranno tutti: Babbo Natale, le slitte, le renne, le ghirlande, i pini, gli abeti, i nuovi paesaggi scandinavi, le cartoline elettroniche, i pupazzi che s'illuminano, i carillon di ogni forma e colore. Tutto molto bello, tutto molto allegro. Così allegro che, ci spiace molto, ma per te non c'è più posto.

Lo sappiamo benissimo che sei il festeggiato e che non si è mai vista un festa senza il festeggiato,però che ci vuoi fare? Non sai arrampicarti sui balconi come fa quel vecchio barbuto di Santa Klaus (hai visto l'ultima moda? Va fortissimo….. ). Non vesti nulla di rosso, che invece pare sia un colore molto trendy. E poi vai in giro con quel bue e quell'asinello, che in salotto non farebbero per nulla una bella figura.

Continua la Lettura

Annuale Mostra dei Presepi presso Palazzo San Domenico – Rassegna fotografica di Giuseppe Ferrari

24 dicembre 2007 Autore:  
Categorie: Attualità

Particolare del Presepe realizzato dall’Agente Francesco Biferno del Corpo di Polizia MunicipaleE' in corso di svolgimento l'annuale Mostra di Presepi che ogni hanno vengono realizzati da Associazioni, Scuole e Forze Armate, presso Palazzo San Domenico. Quest'anno la mostra si tiene all'interno del Chiostro del Municipio, oggetto tra l'altro delle recente realizzazione della copertura, che rende questa sede idonea per l'attuazione di eventi. Continua la Lettura

Regionando: La Povertà In Puglia (seconda parte)

23 dicembre 2007 Autore:  
Categorie: Attualità

poverta2Seconda Parte

Adriano Olivetti considerava la ricchezza come condivisione non come accumulazione. Marco Zupi nel suo: "Si può sconfiggere la povertà? (Laterza,2003) ha tentato di superare la povertà connessa soltanto all'indicatore economico. All'alba del 2000 le rilevazioni ufficiali hanno recepite questa impostazione in tutte le sedi internazionali e oggi anche a livello della nostra Regione la definizione concordata è la seguente: "povertà è l'insufficiente  disponibilità, controllo e gestione delle risorse naturali, finanziarie, organizzative e umane che permettono alle persone di operare le proprie scelte e di vivere dignitosamente, normalmente si potrebbe aggiungere" (cfr.Zupi). Questa definizione della povertà serve per svelare la contraddizione e l'ambiguità della corrente culturale dell'"abile povero".

Quest'ultima ci induce  di continuare ad approvare e a far permanere  la povertà come "dato di natura" ovvero "attività criminale", "costo da pagare per il progresso".

Continua la Lettura

Regionando: La Povertà  In Puglia (prima parte)

22 dicembre 2007 Autore:  
Categorie: Attualità

povertaLa Puglia del 2007 è una Regione del "paradosso". Nella nostra regione la convivenza con la modernità, prodotta con le risorse pubbliche, non ha sconfitto la povertà anzi l'ha acutizzata. La povertà in Puglia ha i tratti comuni della povertà mondiale: della fame mentre continuano ad aprirsi gli ipermercati, di vivere senza una casa mentre anche nei piccoli centri si continua a costruire e si inizia a registrare l'offerta immobiliare superiore alla domanda, per cercare lavoro i giovani sono costretti ad emigrare, la partecipazione alle decisioni della vita pubblica è impossibile, essere ammalati e non riuscire a essere visitati dal medico del Servizio Sanitario è diventata una regola, recarsi al Pronto Soccorso e non essere accettati è un dato quotidiano, gli spazi pubblici sempre più riserve  della clientela.

Continua la Lettura

Lettera di Padre Pio De Mattia per il Natale 2007

19 dicembre 2007 Autore:  
Categorie: Gioiesi nel Mondo

Padre Pio De Mattia nella sua missione di BakavuBukavu, 08.12.2007

Ciao,

a te e ai tuoi cari invio cordiali AUGURI di NATALE e ANNO NUOVO 2008 da parte mia, dei ragazzi bakhita e anche degli altri gruppi di ragazzi di strada che sto seguendo da quasi un anno. Il Natale è la festa dell'accoglienza e della condivisione. Il modo più sicuro di accogliere nel nostro cuore il Signore è quello di accoglierlo nei tanti poveri, vicini e lontani, nei quali Egli si nasconde. "Chi accoglie uno di questi piccoli, accoglie me", Egli ci ricorda in Lc 9,48. Grazie di cuore per quanto stai già facendo in questo senso per i miei ragazzi.

Come già sai, per i ragazzi di strada di Bukavu, oltre alla Casa di Accoglienza, ho già costruito una scuola materna e una scuola elementare. Purtroppo, problemi burocratici e di corruzione da parte di alcune autorità cittadine [nei giorni scorsi è stato sospeso dalle sue funzioni anche il Governatore provinciale] stanno mettendo in crisi il settore edilizio

Continua la Lettura

Treni fantasma – Lettera di Gianluca Di Giuseppe (gioiese a Milano)

15 dicembre 2007 Autore:  
Categorie: Gioiesi nel Mondo

Aggrappati al treno …Buongiorno a tutti,
dal giorno 9 dicembre, come tutti gli anni, entra in vigore il nuovo orario ferroviario.
La novità di quest'anno è la soppressione dei treni a lunga percorrenza.
Dopo le proteste della regione Liguria il Ministro dei Trasporti e le Ferrovie dello Stato hanno preso l'accordo di ripristinare TUTTI i treni a lunga percorrenza.
In realta hanno ripristinato i treni a lunga percorrenza solo qui al nord (io scrivo da Milano) e buona parte dei treni nord-sud mentre i treni a lunga percorrenza sud-sud ……
In particolare, magari a chi non ha parenti al nord non interessa, è stato soppresso l'itercity Murge in partenza da Gioia alle 10.15 con arrivi a Milano Centrale alle 20.50 treno sempre affollato detto da noi che lo utilizziamo "carro bestiame", e del corrispettivo in partenza da Milano alle 11.00 circa.

Continua la Lettura

Gli stessi occhi

14 dicembre 2007 Autore:  
Categorie: Eventi & Tempo Libero, Gioia Nota

Gli Stessi OcchiIl libro della scrittrice gioiese Miriam Mastrovito

Myra, venticinque anni e un matrimonio fallito alle spalle; una ragazza che ha bruciato troppo in fretta le tappe per conquistare la libertà, ottenendo solo una nuova prigione dorata. Ora ne paga le conseguenze. Le esperienze mancate, la vita da adolescente e da giovane donna non vissuta vanno a bussare insistentemente alla sua porta. Lei non può fare altro che accoglierle, ma ormai è tardi, il momento di vivere quelle esperienze è passato e farle adesso significa sbagliare e precipitare in un baratro troppo difficile da poter risalire.
L'alcol e la voglia di innamorarsi veramente, sebbene non della persona giusta, porteranno Myra a distruggere ciò che di più importante possiede: le amicizie. Parallelamente la storia della sorella Mia, quindicenne, mostra un altro lato oscuro dell'adolescenza, quello che conduce alla patologia e all'ossessione per un amore non corrisposto. Myra si erge a consigliere della sorella, acquistando però una consapevolezza: di non essere nella posizione di dispensare suggerimenti, perché troppi sbagli ha già commesso e commette ancora nella sua vita.

  • Autore:Mastrovito Miriam
  • Genere:Narrativa
  • Costo:12,00 euro IVA inclusa!
  • Pagine:124
  • ISBN:978-88-6096-096-2

Potete acquistare il libro cliccando qui.

Biografia dell'autrice

Miriam MastrovitoSono nata a Gioia del Colle il 19 gennaio 1973. Ho cominciato a scrivere poesie e racconti sin dai primi anni delle elementari. Inizialmente sono stati i miei familiari, la mia maestra ed i miei professori ad incoraggiarmi. Più tardi ho ottenuto anche riconoscimenti in ambienti più formali. Ho partecipato a molti concorsi e vinto premi come il "Montesacro" per la narrativa inedita, Il "Levante '90", il Premio Europeo promosso dal Centro Culturale "Aldo Moro" di Lecce ed il Premio Nazionale di Poesia "Primavera Strianese" nel '92. Nello stesso anno ho ricevuto, da una casa editrice, la mia prima proposta di pubblicazione che però ho dovuto respingere per motivi economici. Negli anni successivi mi sono concentrata su altri obiettivi accantonando il proposito di pubblicare i miei scritti. Sempre nel 1992 sono diventata mamma per la prima volta e, contemporaneamente ho intrapreso gli studi universitari.

Continua la Lettura

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.